QueenArt Studio “sbanca” Parigi con più di 50 artisti al Carrousel du Louvre, la piramide regina dei giardini del “Palazzo Reale”: nonostante la crisi Maria Grazia Todaro, Art Director della galleria padovana, ha “scommesso” su una severa selezione delle opere e i risultati le hanno dato ragione. Quattro gli stand capitanati dall’ Associazione della città del Santo, i più grandi ed eleganti della manifestazione che quanto a numeri è da capogiro: decine di migliaia i visitatori, 600 artisti da tutto il mondo, per circa 2mila opere esposte.
“Ho puntato su un livello alto dei lavori, “lasciando a casa” più di un artista che, a mio avviso, non avrebbe retto l’impatto della manifestazione – spiega l’art director – e il pubblico ci ha premiati. La crisi si batte così, anche nell’arte: analizzando quali sono le opere che posso colpire in quel preciso contesto”.
Fra gli artisti rappresentati da QueenArtStudio, dal 24 al 26 novembre scorsi al Carrousel du Louvre, nomi noti “di casa” e da tutta Italia e dall’estero, affiancati ad alcuni esordienti.
Tirando le somme per l’immediato: una delle artiste ha venduto due opere ancora prima dell’apertura del Salone, tre opere sono state vendute nei due giorni di esposizione, per altre sono stati avviati contatti su opere esposte e non, ma di artisti in mostra. Se si considera il ristagno del mercato anche per l’arte il risultato è notevole. E, nell’ arco di qualche mese, sarà possibile il bilancio sul piano della crescita internazionale degli artisti rappresentati. Ad esempio, per una delle pittrici, è stata fissata già la data di una personale a Parigi nel maggio prossimo su proposta di una galleria della capitale francese. “Un risultato ottimo – conclude Maria Grazia – che mi incoraggia ad andare avanti su questa strada, in vista del prossimo appuntamento: l’Art Fair di Barcellona, a Casa Batllò, a metà dicembre. Avremo stand più piccoli ma curatissimi e ancora una volta, la selezione cercherà di intercettare la sensibilità del pubblico del Salone”.

Questi i nomi degli artisti in mostra al Carrousel du Louvre: Anna Capoccetta, Anneke van der Zwaag, Angelo Colotti, Antonino Saviezza, Antonio Santucci, Assunta Cassa, Beethoven Lopez Calzada, Chiara Cesana, Clara Fantini, Dana Kathy, Davide Ottoni, Diego Boiocchi, Edyta Wachowicz, Emanuela del Carpio, Enio di Stefano, Federica Zuccheri, Ferruccio Pecchioni, Fiorenza Orseoli, Francesca Giacomazzi, Francesco Nucciotti, Georgio Gjergj Kola, Giancarlo Rampazzo PAT,Gianni Corda, Giuseppe Galletta, Giuseppe Marcotti, Greta Catellani, Habiba Zouabi, Ivan Toninato, Kamen Bonev,Linda Riseley, Lorena Ulpiani, Maela Silvestrin , Maria G Posa, Marilena Bordin, Marta Fiorentini, Maura De Carolis, Mauro Brattini, Nadia Buroni, Nani Marcucci Pinoli, Nicolò Morales, Noemi Mortella, Ornella Luvisotto, Patrizia Croce, Raffaello Benedetti Brà, Roberto Schembri, Sandro Frinolli Puzzilli,Sara Arianpour, Sergio Maria Corazza, Silvia Garbini, Tina Marzo, Tomoko Fait , Yun Xie, Yuni Ho.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>